Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 19 luglio 2011

STANIAMOLI
Necessita spezzare questa corda che da anni strangola la popolazione italiana. E’ necessario sciogliere queste cosche chiamate partiti e votare le persone non più i partiti. Andiamo fuori delle università e prendiamoci la meglio gioventù a dirigere il nostro Paese e cacciamo a calci questi deficienti che sanno solo rubare. Finora abbiamo lasciato andare i cervelli ad arricchire gli altri Paesi per tenerci le cucuzze, con il risultato di un Paese nel baratro e la popolazione in coma. Abbiamo permesso alla peggiore feccia di salire al potere e farla arricchire sulle nostre spalle e questi avanzi di galera per riconoscenza ci hanno messi in croce togliendoci lavoro, diritti, onore, futuro e speranza. Ci hanno ridotti a larve mentre essi si sono circondati di privilegi assurdi e immorali, accumulando ricchezze da paura, lapidando l’intero patrimonio comune. Quest’accozzaglia composta da papponi, ladri, mafiosi, zoccole, falliti dello spettacolo, gente che neppure un supermercato assumerebbe come commessi, si arrogano il diritto di sottometterci, di esigere obbedienza da una popolazione colta e preparata ribaltando la legge della natura, che vuole i professori ad insegnare agli allievi, non gli allievi ai professori. E’ arrivato il momento di dire basta. BASTA con le caste del potere. Chiunque intenda fare politica deve percepire uno stipendio identico a quello di qualsiasi altro lavoratore, come dimostrato dal Movimento 5 Stelle che la politica si può fare senza soldi, senza alcun tipo di privilegio e dopo una legislatura, massimo due tornare a fare il proprio mestiere, pagarsi i contributi e andare in pensione dopo 40 anni di versamenti come tutti. Se un lavoratore vero, dedica otto ore della sua giornata al lavoro per percepire uno stipendio di mille euro, non si capisce per quale motivo questa gente, che si siede sugli scranni per otto ore al mese, debba essere pagata migliaia di euro. Quando negli anni passati furono i lavoratori a tirare troppo la corda, i datori di lavoro si ribellarono al punto da riportare la classe lavoratrice al Medio Evo. Prendiamo esempio da loro RIBELLIAMOCI E PORTIAMO I LAVORATORI DELLA POLITICA ALLA PARI DI TUTTI GLI ALTRI LAVORATORI ITALIANI!

Annunci

Read Full Post »